In occasione della Giornata Universale per i Diritti dei Bambini, promossa dall’ONU e celebrata ogni anno il 20 Novembre, Six Seconds ha deciso di creare il POP-UP Festival, con l’obiettivo di legare intelligenza emotiva, benessere e diritti dei bambini. Fino a qualche mese fa, l’iniziativa era poco più che una scommessa, ben rappresentata dal video che segue.

 

Oggi, grazie all’aiuto di migliaia di volontari, la scommessa è diventata realtà. Una realtà che vede i POP-UP Festival toccare 156 Paesi e raggiungere oltre 330 mila persone tra bambini e adulti. Tutte le attività svolte sono tradotte in 15 lingue diverse. Si tratta del più grande progetto di Intelligenza Emotiva mai realizzato nella storia, per tale motivo ha coinvolto l’intero network di Six Seconds nella sua organizzazione.

Clicca sull’immagine per visualizzare la mappa interattiva con tutti i luoghi in cui si svolge il Pop-Up Festival.

Il Festival si sviluppa per tutto il mese di Novembre attraverso workshop in cui i bambini vengono direttamente coinvolti mediante diverse esercitazioni, al pari degli adulti che vengono a loro volta coinvolti in esercizi personalizzati, con particolare attenzione agli aspetti relativi al loro rapporto con i bambini.

In Italia il messaggio del POP-UP festival viene veicolato attraverso gli EQ Cafè che periodicamente si svolgono in diversi luoghi della nostra penisola. Guarda il Pop-Up Festival più vicino a te!

Il POP-UP Festival ha inoltre rappresentato uno dei temi di confronto e discussione del EQ World Summit 2017 che si è tenuto di recente a Dubai. Tra i presenti alla conferenza mondiale, Lorenzo Fariselli, Regional Network Director Italia, che in tal senso ci dice: “La conferenza di Dubai è stata un’esperienza incredibile, come quasi sempre succede quando si ritrovano persone da tutto il mondo che hanno in comune uno o più grandi obiettivi. Ogni ambito affrontato, dal coaching al training, fino a quello strettamente manageriale, ha prodotto un livello di di elaborazione molto alto, anche in virtù dell’entusiasmo con cui sono stati portati avanti gli incontri. Ma il livello di entusiasmo maggiore è stato toccato proprio il 20 Novembre, quando si è parlato di ciò che stava succedendo in tutto il mondo in quel giorno e quindi anche dell’esperienza dei POP-UP Festival. Ognuno di noi ha messo da parte parole e concetti legati al business, per focalizzare l’attenzione su ciò che rappresenta il nostro futuro: i bambini“.

Di seguito, il videomessaggio di saluto che i partecipanti all’EQ World Summit di Dubai hanno voluto inviare ai tutti i bambini.

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: