Le capacità relazionali di ciascuno di noi sono definite dal nostro quoziente emotivo (QE); le ricerche ci dimostrano, infatti, che più del 50% della nostra performance ed efficacia personale é determinata dall’Intelligenza Emotiva (IE). Attenzione però: Intelligenza Emotiva non significa dare libero sfogo alla propria emotività, ma essere consapevoli delle proprie emozioni e reazioni per saperle sfruttare al momento opportuno. Attingere dalle proprie emozioni per ottenere più informazioni e prendere con maggior consapevolezza decisioni importanti e complesse: questo vuol dire essere emotivamente intelligenti! Il patrimonio delle emozioni, se gestito con intelligenza, offre un incredibile valore aggiunto da applicare nell’ambito lavorativo e nella vita in generale.

Per facilitarvi nella comprensione abbiamo arricchito il volume con numerosi casi presentati suddividendo le esperienze in quattro ambiti di intervento: formazione e sviluppo manageriale; consulenza e sviluppo organizzativo, ricerche e responsabilità sociale. L’obiettivo di questi approfondimenti è quello di restituirvi esempi di come sia possibile realizzare nella pratica quanto espresso nel libro per voce di Josh e, soprattutto, portare alla vostra attenzione l’esperienza di persone ed organizzazioni che hanno avuto il coraggio di investire realmente sulle persone.

Vuoi acquistare l’e-book? clicca qui

Vuoi scoprire i nostri libri e pubblicazioni? clicca qui

 

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: