Federica Pescarin, psicologa, formatrice e professionista del network di certificati Six Seconds, racconta la sua esperienza di un corso di formazione sull’Intelligenza Emotiva, inserito nel progetto “Educazione alla Legalità” promosso e realizzato dalla Provincia e dalla Questura di Rovigo. Il successo ottenuto da quest’esperienza ha avuto ampia risonanza ed è stato riportato in diversi articoli pubblicati il 29.05.2008 su Il Gazzettino, La Voce di Rovigo e sul sito della Questura di Rovigo
Il 1 aprile 2008 è partito per la prima volta nella provincia di Rovigo un corso di formazione sullo sviluppo dell’Intelligenza Emotiva rivolto al personale docente delle scuole medie e superiori .
Il percorso, che si è articolato in nove incontri per un totale di 36 ore e che ha visto la partecipazione di venti docenti, si è rivelato un’esperienza entusiasmante. L’obiettivo principale che mi ha “guidato” e che ho desiderato condividere con il gruppo di lavoro, è stato il fatto di sottolineare che le emozioni vanno vissute e non insegnate, ed è solo l’esperienza del “qui ed ora” l’unico strumento che le fa sentire, rendendoci autentici nelle relazioni interpersonali, ed è in grado di portare le persone al cambiamento, attraverso un lavoro di autoconsapevolezza emotiva.
Questo corso è stato per i docenti come un ritorno sui banchi di scuola con il compito di iniziare ad apprendere un’edizione speciale dell’alfabeto: quello delle emozioni!.
Voglio ringraziare sia la Dott.ssa Amalia Di Rocco, Questore della provincia di Rovigo, che ha permesso la realizzazione di tale progetto, sostenendolo a livello organizzativo e soprattutto credendoci fino in fondo, sia la Prof. Laura Negri, Assessore alla Cultura ed alla Pubblica Istruzione della Provincia di Rovigo, che ha finanziato tale progetto, organizzandolo in modo eclatante in tempi strettissimi.
Ringrazio tutti i docenti che ancora una volta mi hanno aiutato a crescere come persona e un grazie particolare a Six Seconds, che mi supporta in questo mio lavoro.
Federica Pescarin

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: